AVIGLIANA, UNA PASSEGGIATA IN MEMORIA DI PRIMO LEVI

Lunedi 15 aprile 2019      visita guidata a seguito di conferenza

 

Chi non ha mai sentito parlare del grande chimico, saggista e giornalista Primo Levi, colui al quale – a causa delle leggi razziali contro gli ebrei del 1938 – fu negata ogni dignità umana e durante la dittatura nazifascista, fu arrestato e deportato nel campo di concentramento di Auschwitz? Levi fu uno dei sopravvissuti e poté fare ritorno nella sua Torino.
Nel 1946, trovò occupazione lavorativa (come chimico), presso il dinamitificio Nobel di Avigliana, la sua permanenza nella fabbrica durerà un anno.

Fu proprio ad Avigliana che Primo Levi, alla sera tardi, nella foresteria scrisse il best-seller “Se questo è un Uomo”.